Nasce l’Associazione dei Comunisti Uniti di Pisa

I comunisti ovunque collocati trovano un comune terreno di confronto: nasce
L’ASSOCIAZIONE dei COMUNISTI UNITI (Pisa)

Venerdì 18 marzo si è tenuta a Pontedera una riunione di compagni comunisti che a seguito dell’assemblea del 29 gennaio a Livorno hanno discusso e deciso di dare vita ad una associazione delle comuniste e dei comunisti ovunque collocate/i.
Gli aderenti e promotori dell’iniziativa sono iscritti al Partito della Rifondazione Comunista e singoli compagni che intendono condividere un percorso di riflessione e riattualizzazione, sul piano teorico-politico, dell’analisi, del metodo e della prassi marxista.
L’intento è quello di affrontare criticamente nodi storici, politici e culturali del comunismo e dei comunisti del Novecento, nella consapevolezza che la storia non si cancella a picconate ma capendola per non commettere sempre gli stessi errori. Per ridefinire un’analisi di classe adeguata ai compiti che i comunisti, ovunque collocati socialmente e politicamente, hanno di fronte alla crisi globale e strutturale del capitalismo imperialista.

L’Associazione dei Comunisti Uniti vuole affrontare i temi legati alle questioni del mondo del lavoro per ridefinire la contraddizione centrale del conflitto capitale-lavoro e sviluppare una prospettiva di società senza classi in cui sia eliminato lo sfruttamento e il profitto; ambisce a dimostrare la validità dell’analisi marxista nei sui elementi fondamentali e nei necessari elementi di rinnovamento leninisti e gramsciani, per poter portare contributi decisivi nella lotta politica, al fine di far crescere e rafforzare la prospettiva dei comunisti nelle varie organizzazioni politiche, sindacali e associative di massa della società; vuole aprire una battaglia culturale per l’autonomia politica dei comunisti contro qualsiasi scivolamento e subalternità, dettati da valutazioni contingenti o opportunistiche, a forze ormai compromesse con il padronato e il cui orizzonte è definitivamente inserito nel quadro organico del sistema capitalistico ed imperialistico, come il Pd.

È chiaro che come Associazione metteremo in piedi dibattiti e iniziative utili alla costruzione di un vasto fronte di resistenza alla crisi economica e di civiltà del sistema capitalista, per la ricostruzione di un radicato e forte Partito comunista.

Sono stati individuati alcuni temi da analizzare prioritariamente in quanto utili al nostro lavoro politico:
1 – la questione internazionale, con un’analisi dell’imperialismo europeo e angloamericano, con particolare attenzione agli sviluppi della crisi nordafricana, libica e il ruolo della Cina;
2 – la questione del lavoro, e in particolare gli sviluppi del conflitto tra capitale e lavoro;
3 – la questione sindacale, con particolare attenzione alle situazioni sul nostro territorio a cominciare dalle contraddizioni emerse nelle OO.SS e all’interno della fabbrica nella vicenda Piaggio;
4 – una riflessione sul valore della Costituzione, intrecciato ad un’analisi storica del movimento operaio e comunista nelle sue fasi del Novecento;
5 – la ricollocazione politica dei comunisti al di fuori di schieramenti subalterni al capitale, per una prospettiva di ricostruzione di un blocco sociale anticapitalista, che dia l’avvio alla rinascita dell’Internazionale comunista, che sappia contrapporsi alle politiche capitaliste su scala planetaria dando una alternativa sociale e politica comunista anche a quelle realtà considerate più arretrate.

Sollecitiamo tutti le compagne/i ovunque collocate/i che ritengono necessario un processo ricompositivo, senza scorciatoie organizzativistiche e beceri tatticismi che eludono le questioni politiche, a portare il proprio contributo e la propria esperienza.

1 Response to “Nasce l’Associazione dei Comunisti Uniti di Pisa”


  1. 1 Ugo giugno 1, 2011 alle 2:59 pm

    Ciao,
    veramente i commenti da fare sarebbero tanti, ma quello che più mi preme e sottolineare come tra le nuove sigle se ne aggiunge un’altra. Tutto sommato non nasce una nuova sigla, ma si partecipa ad una nuova gara per essere più comunisti, complimenti, veramente complimenti.
    N.B. cercherò nel mio piccolo alla creazione di una nuova sigla per vedere se riesco a vincere un qualche premio.
    in attesa di una nuova sigla porgo i miei migliori saluti per l’originalità della nuova sigla.
    Non posso che salutare che : saluti comunisti. ( scusatemi per la banalità!!!)
    Ugo Alì


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: