Lettera aperta a Paolo Ferrero

Caro Ferrero
dopo aver letto la tua intervista a Liberazione del 5 settembre 2010 mi permetto di dissentire su alcune tue affermazioni, che denotano una scarsa autonomia politica e che creano allarme e disaffezione verso il Partito.
Affermi che il “berlusconismo come dire politico” è in crisi, mentre “il berlusconismo sociale (come quello ideologico), non è per nulla in difficoltà”.
Come può essere debole il berlusconismo quando è egemone a livello ideologico e a livello sociale?
Il berlusconismo è solo l’involucro politico momentaneo che il sistema capitalistico mondiale si è dato in questa parte del mondo. E’ la gamba destra del sistema. Ma il capitalismo ha anche una gamba sinistra, se vuole stare in piedi, che oggi è rappresentata dal PD.
Questo gioco duale, che nulla cambia, è la caratteristica delle false democrazie occidentali, dove il voto dei cittadini è svuotato di ogni potere di cambiamento dei rapporti tra le classi.
Questo involucro ha nel sistema maggioritario una delle sue architravi, introdotta nel 1993 grazie al contributo di Occhetto, l’uomo del golpe nel PCI, e dai dirigenti dell’allora PDS che fecero una precisa scelta di campo in funzione dell’allora blocco egemone nel sistema capitalistico che metteva l’impresa e la proprietà privata al centro della loro politica.
Il sistema elettorale di tipo anglo-americano che veniva introdotto, rispecchiava  gli interessi di un pezzo del sistema capitalistico.
Quella scelta fu un vero colpo di Stato, fatto apparentemente senza spargimento di sangue. Ma che ha permesso al capitalismo di fare quelle riforme sociali antipopolari culminate con l’introduzione del Titolo V. Riforme utili per rafforzare il soggetto politico che deve sostituire il PDL: la Lega. Una riedizione del famoso gioco delle parti avvenuto tra D’Annunzio e Mussolini.
Ma siamo stati zitti e non abbiamo aperto nel Paese un vero dibattito e delle vere lotte per impedirlo.
Oggi quel blocco imperialista che ha dato origine, da noi, a quel sistema elettorale è in crisi di egemonia. Occorre sostituirlo con un modello che ha permesso ad un altro pezzo dell’imperialismo capitalistico di governare meglio i processi economici e sociali, ovviamente a vantaggio della classe dominante al potere in Germania. Va in questa direzione la proposta di riforma del sistema elettorale alla tedesca con sbarramento del 5 per cento.
Un arretramento rispetto al proporzionale puro. In Germania per caso si vuole mettere in discussione il capitalismo? Comincino le forze sociali di quel Paese a verificare se nella loro Carta costituzionale esiste questa possibilità. Nella nostra Costituzione sì, è prevista. Chi deve cambiare quindi?
Stiamo passando da un padrone a un altro.
Caro Ferrero quello che manca oggi è la democrazia in Italia come nel resto del mondo.
La democrazia politica non basta enunciarla ma bisogna praticarla. E dove sta scritto che i compagni del PRC non vogliono lottare per riprendersi la Costituzione nata dalla Resistenza?
Nel nostro Paese il sistema maggioritario fu sconfitto nel 1953 per una forte opposizione politico-sociale da parte dei comunisti di Togliatti, che seppero costruire egemonia e non andavano a rimorchio di nessuno. Quando con il Pci funzionava correttamente il centralismo democratico.
Se la nostra Costituzione, quella del 1948, era considerata la più avanzata del mondo per quale ragione non l’abbiamo difesa sufficientemente e ora non la rilanciamo come modello nel resto del mondo?
Riprenderci ed estendere agli altri Paesi i valori della Costituzione del 1948 è un dovere per chi si professa comunista ed è quella Carta, che è sociale, basata sul lavoro e non sulla proprietà, che ci consente di capire se la lotta dei lavoratori avanza verso il superamento del loro sfruttamento, verso il Comunismo ma anche se siamo un Partito Comunista.
Andrea Montella
Circolo PRC “A. Tognetti” Pisa

0 Responses to “Lettera aperta a Paolo Ferrero”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: